apassoduomo_farneto-risguardi

RISGUARDI 6/8/2017

apassoduomo_chiesa_farneto_ph_dorin-mihai

RISGUARDI 6/8/2017

apassoduomo_chiesa_franeto_accoglienza_2016_gasparotto_35_ph-dorin-mihai

RISGUARDI 6/8/2017

apassoduomo_claudio_gasparotto_04_ph-dorin-mihai

RISGUARDI 6/8/2017

apassoduomo_franco_pozzi_chiesa_farneto_ph-dorin-mihai

RISGUARDI 6/8/2017

RISGUARDI

Installazione e fotografia in cammino a Farneto
di Franco Pozzi e Dorin Mihai

Domenica 6 agosto 2017, ore 19
Farneto, Gemmano (RN)


 

Il viaggiatore più veloce è colui che va a piedi.
(Henry David Thoreau)

 


 

RISGUARDI è occasione per ri.posare lo sguardo sui percorsi e le azioni che negli ultimi anni hanno ruotato attorno la chiesa sconsacrata di Farneto. Una sintesi che è nuova creazione, a partire da un sentiero fondamentale nelle camminate A passo d’Uomo, quello che collega Gemmano a Farneto, fino a raggiungere la sua chiesa, dove le fotografie di Dorin Mihai, in un unicum con l’installazione di Franco Pozzi, racconteranno l’accoglienza, le creatività, le esperienze vissute.

La chiesa di Farneto, con la sua storia stratificata, diventa così lo scenario dove alcuni selezionati scatti di Mihai e l’allestimento di Franco Pozzi cercano di restituire l’atmosfera di condivisione, non ci dispiace pensare a umani ‘stati di grazia’, nella quale sono nate e cresciute esperienze come L’OFFERTA e IL CONVIVIO nel 2015, L’ACCOGLIENZA nel 2016, ideate da Movimento Centrale – Danza e Teatro.

L’installazione sarà caratterizzata da una situazione priva d’illuminazione artificiale: immersi in un ambiente libero, dalle finalità molteplici, rinato poi dimenticato, attraverseremo nel tempo le storie che negli ultimi anni sono tornate a viverlo e interpretarlo. Saranno con noi i danzatori di Movimento Centrale guidati da Claudio Gasparotto, artisti che fin dalle origini hanno saputo cogliere ed esprimere le potenzialità del luogo.

 

Risguardi fa parte del ciclo di eventi denominati “Il rito dell’accoglienza


Il rito dell’Accoglienza

Il rito dell’accoglienza, è un iniziativa composta da azioni ed incontri di vario genere che si terranno nei paesaggi e all’interno della chiesa sconsacrata nella frazione di Farneto, località Gemmano (RN). Il progetto a cura di A passo d’uomo è coofinanziato dall’IBC – Istituto Beni Artistici, culturali e naturali dell’Emilia-Romagna, bando regionale Giovani per il territorio – e dal Comune di Gemmano.

(scopri di più a questo link: http://www.apassoduomo.org/appuntidiviaggio/2017/benvenuti-a-farneto/)

 


PROGRAMMA e PERCORSO

 

ORE 19.00 

Incontro nel paese di Gemmano, parcheggio in via don Alessandro Mariotti 19, Gemmano https://goo.gl/maps/mN7KRxLfjdu
Dopo aver completato le iscrizioni ci incammineremo verso l’abitazione di Pier Paolo Paolizzi, detto anche Spigolo, personalità di riferimento della comunità locale.

ORE 19.30 

Partenza per la camminata.
Il sentiero che collega Gemmano alla sua frazione di Farneto, immerso nel verde, attraversa sentieri boschivi per un tragitto di circa 3km con leggero dislivello.
Il percorso, adatto a tutti, ci condurrà alla Chiesa di Farneto.

ORE 20.30

Arrivo previsto alla Chiesa di Farneto dove al crepuscolo ci attende la mostra fotografica di Dorin Mihai con installazione dell’artista Franco Pozzi.
Saremo accolti dai danzatori del Collettivo Movimento Centrale, guidati da Claudio Gasparotto.

Durante la serata i ragazzi dell’Az. Agr. Fattoria Caracol di Onferno ci delizieranno con un ristoro di benvenuto.

Il ritorno alle auto sarà individuale e indipendente. Consigliamo per il ritorno il percorso che segue la strada provinciale da Farneto a Gemmano, percorribile a piedi in circa 26 minuti.
(1,6km – Vedi percorso: https://goo.gl/maps/wHpLDvFgTYu)

 


INFORMAZIONI e ISCRIZIONI

Contributo

Per l’iniziativa è previsto un contributo di 12€ per gli adulti e 6€ per i bambini sotto i 14 anni.
La quota comprende assicurazione RCT, camminata guidata con performance e rinfresco finale.
Il ricavato sarà utilizzato per finanziare le attività dell’associazione A passo d’uomo per la valorizzazione della Valle del Conca.

Attrezzatura

scarpe comode meglio se da ginnastica (con carrarmato) e abiti caldi per il rientro in notturna.
Torcia o giubbotto riflettente per la camminata di rientro alle auto.

Info e prenotazioni

info@apassoduomo.org
+39 338 3185501

 


Gli artisti

FRANCO POZZI

Nato a Rimini nel 1966. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Ravenna, costruisce da anni, forse da sempre, memorabilia, per trattenere il ricordo, tenere a memoria.

Nel 2007 partecipa con un gruppo di lavoro formato da Bernhard Neulichedl, Marialuisa Cipriani, Claudia Morri e Lucia Raffaelli, ad un progetto collaterale della 52° edizione della Biennale di Venezia, nell’ambito delle “100 giornate in difesa della natura” dedicate alla figura di Joseph Beuys.

Nel 2008 è ospite della XV Quadriennale di Roma. Dello stesso anno è REQUIEM (assieme a Lucia Baldini, Claudio Ballestracci, Daniele Casadio, Stefano Tonti e Stefano Bisulli), sentito omaggio ad un monumento di archeologia industriale riminese, la corderia di Viserba.

Nel 2014 è tra i fondatori della Biennale del Disegno di Rimini.
È collaboratore di Movimento Centrale dal 2012.


DORIN MIHAI

Dorin Mihai, 1980, è nato a Galati e vive a Rimini. Formazione ed esperienza in information technology, photoreporter dal 2011, autore di numerose mostre in Italia, in special modo in Toscana, collabora da tempo con il fotografo Sorin Onisor.

Nel 2013 indirizza la propria attività artistica verso il fotogiornalismo rurale e nel 2015 dà vita al “Laboratorio F64” progetto nato per far avvicinare i giovani alla fotografia tenendo quindi corsi e workshop fotografici. Nel 2014 l’incontro con il coreografo Claudio Gasparotto lo avvicina alla danza e alla fotografia di scena, incontro che ha fatto nascere una collaborazione continua e permanente.

Il centro del suo lavoro e della sua ricerca artistica si focalizza in questi ultimi anni oltre che sulla fotografia di scena, anche sul racconto della realtà rurale della sua terra di origine, la Romania. Questo suo impegno ha dato vita nel 2016 all’Associazione Culturale Alter.NATIVA, dove veste la carica di Presidente, con l’obiettivo di promuovere la Romania, la sua storia millenaria, la sua gente, le sue tradizioni, e la sua identità culturale.


Il rito dell'accoglienza # 1 | A passo d'uono in festa | Claudio Gasparotto

MOVIMENTO CENTRALE

Movimento Centrale nasce dall’impegno di Claudio Gasparotto, danzatore, coreografo e formatore, per sostenere una cultura della danza come arte aperta a tutti. Collabora fin dalle origini di A Passo d’Uomo festival, nel 2012, alla creazione di performance, laboratori e camminate sceniche in natura, reinterpretando e coinvolgendo decine di luoghi in Valconca, in alcune occasioni anche abbandonati, come nel caso della chiesa sconsacrata di Farneto.

Il lavoro del Collettivo pone l’attenzione sul corpo danzante, non solo oggetto da esibire ma medium espressivo e si rivolge a un pubblico eterogeneo.

 


 

ringraziamenti
RISGUARDI muove dal bisogno di ri.posare lo sguardo su tre momenti del festival A PASSO D’UOMO che hanno visto la collaborazione di MOVIMENTO CENTRALE (con il suo collettivo guidato da Claudio Gasparotto), e Fattoria Caracol, Marilena Tombini, Lucilla Bigi, Manuela Marinacci, Beppe Chirico, Franco Pozzi, documentate dall’occhio di Dorin Mihai.


Ringraziamo per il prezioso contributo Neon Rimini Group, che ha stampato per noi gli scatti esposti.


 

Commenti

commenti