image
SEGNI – Il corpo del performer
SEGNI – Il corpo del performer

seminario_training&performance_action art


La scadenza per le iscrizioni al laboratorio è prorogata al 30 agosto.

 

I corpi, come media, restituiscono i loro segni, i loro pensieri. Corpi attraversati dalla vita, attraversati dall’arte. Vita e arte, in un rinvio reciproco, vicendevole e complementare.

Claudio Gasparotto

SEGNI si offre come investigazione sulla coscienza del corpo e la sua presenza, la chiarezza dell’intenzione nella qualità del movimento, la relazione con la musica. Attraverso la pratica dell’ascolto si affronterà uno studio sulla visione del corpo e la relazione con lo spazio naturale della Valconca: arte ambientale, studio poetico e compositivo per focalizzare lo sguardo sull’interiorità, sul confronto creativo tra corpo e ambiente.


OBBIETTIVI E TEMA

La proposta, promossa da Movimento Centrale Danza & Teatro e dall’Associazione di Promozione Sociale A passo d’uomo, intende valorizzare lo scambio creativo tra la vita individuale e il suo ambiente, il corpo come parte del più vasto universo naturale. Una tensione all’unità, due ma non due: la dimensione individuale si intreccia alla realtà del mondo in una incessante pulsione energetica, tradotta in forme differenti – emozioni, desideri, visioni – che la danza interpreta e restituisce. Così i luoghi della Valconca diventano laboratorio a cielo aperto per il teatro di danza, palcoscenico non convenzionale e fonte ispirativa per una nuova action-art.

SEGNI è la quarta tappa del percorso in progress nato dalle suggestioni delle arti visuali legate alla Biennale del Disegno di Rimini, dopo le performance presso Augeo Space Art, la Sala dell’Arengo e La Casa del Teatro e della Danza. Ora, per A passo d’uomo Festival, prenderà forma in uno scenario aperto dove miniature coreografiche si sommano, si illuminano reciprocamente lungo un inedito percorso. Un’azione fisica e insieme introspettiva, un passaggio: come entrare in una galleria metafisica dove le opere d’arte sono i corpi e la natura attraversati dall’arte, corpi che passano da uno stato di normalità a uno di straordinarietà. Semplicemente gente che danza. Il corpo come segno, ma anche strumento di segni: la bellezza bella del corpo danzante. In reciprocità il pubblico dovrà abbandonare il confort e la sicurezza del teatro per diventare egli stesso presenza scenica. Un dialogo silenzioso per scegliere un punto di osservazione e scoprirne i dettagli.


MODELLO FORMATIVO-PERFORMATIVO E FASI DEL LAVORO

L’offerta formativa/performativa si divide in due fasi: un seminario di danza e un laboratorio di arte del movimento. I partecipanti possono frequentare entrambe le proposte (seminario e laboratorio) o solo una delle due. Per il seminario è richiesta una formazione di danza o di teatro fisico, per il laboratorio è sufficiente una forte motivazione e il desiderio di mettersi in gioco. In entrambi i casi è prevista l’opportunità di seguire un training declinato a seconda della costituzione del gruppo e di entrare a far parte della creazione SEGNI per il Festival, beneficiando dell’esperienza collettiva.

Il percorso sarà strutturato a tappe per favorire l’atto creativo:

  • Fase 1 / seminario training & performance
  • Fase 2 / laboratorio sull’arte del movimento
  • Fase 3 / Action-art per A passo d’uomo

SEDI E LUOGHI

Il seminario si terrà presso La Casa del Teatro e della Danza a Viserba Monte
Il laboratorio si terrà in Valconca, presso un luogo da definire.


CALENDARIO

21 agosto 2014 / Scadenza presentazione domande

Fase 1: seminario training & performance (costo € 150,00)
25 – 31 AGOSTO 2014 / con Claudio Gasparotto

dal lunedì al venerdì: ore 19.30/21.30
sabato e domenica: ore 10.30/17.30

Sette incontri + un fine settimana intensivo per lavorare sulla presenza e l’ascolto di sé in relazione allo spazio, al tempo, alla natura: nutrire il proprio essere/stare con opere artistiche da tradurre in miniature coreografiche.
La classe inizia con un training di danza che avvia al contatto con il corpo, strumento/medium, per trovare fiducia e potere; in seguito si affronta più propriamente il processo creativo, una condivisione/baratto artistico che passa attraverso l’improvvisazione e la proposta personale: danze, oggetti, testi, semplici parole, canti, immagini per far emergere i segni e le tracce che, nello spazio della Valconca e nel tempo del Festival, diventeranno atto creativo.

Fase 2: laboratorio sull’arte del movimento (costo 130,00)
2-3-4 SETTEMBRE 2014 / con Claudio Gasparotto e il collettivo di MC

Ore 10.30/17.30

Tre giorni di immersione per lavorare sulla presenza. Il laboratorio affronterà gli stessi argomenti del seminario, ma concentrati in tre giorni di completa immersione nella quiete interiore, aspetto determinante della relazione artistica.
Insieme esploreremo questo campo, scoprendo o ritrovando le nostre capacità più antiche e profonde attraverso l’arte del movimento: non una tecnica specifica, ma una proposta di meditazione, di respiro, di consapevolezza, unita ad azioni individuali e collettive per affinare le nostre abilità di comunicazione e per dare inedite possibilità espressive alla nostra energia vitale.

Il laboratorio è indirizzato a performer e aspiranti performer, ma è comunque aperto a tutti coloro che vogliono approfondire tecniche ed esperienze sull’argomento della performance, indipendentemente dalla preparazione specifica. Non ci sono quindi particolari requisiti per l’ammissione.

Fase 3 : prove spazio/prova generale
5 settembre 2014 / prova generale
6 e 7 settembre 2014 / performance

Lo spazio viene aperto al pubblico e i performer accolgono le persone.


PARTECIPANTI

Il seminario è aperto a danzatori, attori e performer.
Il laboratorio si rivolge a giovani e adulti.
La quota di iscrizione è fissata in 150,00 euro per il seminario, 130,00 euro per il laboratorio, 230,00 euro per entrambi e ricomprende la quota assicurativa per tutta la durata del laboratorio e del festival.

Un invito a tutti a partecipare a questo rito che celebra la bellezza straordinaria del corpo ordinario. Un invito speciale, di partecipazione attiva, a fotografi, videomaker e disegnatori, per realizzare un dialogo non verbale che intensifichi la condivisione.


DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Le persone interessate dovranno fare richiesta di partecipazione all’organizzazione del laboratorio inviando:

  • domanda di iscrizione. Il candidato dovrà compilare il modello di iscrizione fornendo le proprie generalità, il luogo di residenza, i contatti mail e telefonici indicare studi, titoli ed eventuali corsi e/o le proprie esperienze pregresse ritenute significative (massimo 1 pagina).

Tutti gli interessati dovranno far pervenire la domanda entro la mezzanotte del 21 agosto 2014 30 agosto 2014 per email a:

laboratori@apassoduomo.org

Le richieste di adesione dovranno riportare l’oggetto “seminario e/o laboratorio SEGNI” e specificare il mittente e i contatti dei richiedenti.

Per ulteriori informazioni: info@movimentocentrale.org

Scarica la domanda di iscrizione


DOCENTE

Claudio Gasparotto

Claudio Gasparottoè danzatore, coreografo, formatore. Studia danza moderna, classica e contemporanea, educandosi con Karin Waehner, Gillian Hobart e Carolyn Carlson, perfezionandosi con Jean Gaudin, Nina Watt, Peter Goss, Risa Steinberg, LarrioEkson, Juan Antonio, Dominique Mercy, Bob Curtis, Richard Caceres e frequentando gli Studi di Mary Anthony e Josè Limon a New York.
Nel 1985 forma la propria compagnia, FFTD, con cui è finalista al Concours de Chorèographie de Nyon.
Nel 1987 si aggiudica il Primo Premio Art Convention a Forlì.
Nel 1988 vince il Prix Volinine a Parigi.
Nel 1989 è invitato al Gala Laureati Prix Volinine.
Nel settembre 1992 rappresenta l’Italia al Festival Internazionale di Babilonia (Iraq) e l’anno seguente ne cura la direzione artistica per la danza contemporanea italiana.
Dal 1994 collabora artisticamente con Gillian Hobart.
Nel 1998 scioglie la Compagnia FFTD e fonda l’Associazione Culturale Movimento Centrale-Danza & Teatro e nel 2005 dà vita alla scuola di formazione triennale per educatori nel Metodo Hobart®-conoscersi nella danza.
Dal 2006 al 2009 promuove, in esclusiva per l’Italia, un seminario di didattica somatica e metodo Feldenkrais® con Jessie Leibovici.
Nell’ambito del progetto La danza come arte aperta a tutti tiene corsi regolari di danza contemporanea per danzatori e non, corsi di formazione per manager, docenti, educatori e laboratori di arte del movimento nelle scuole, nei centri sociali e nelle carceri.
Dal luglio 2000 inizia a lavorare con la Compagnia Pippo Delbono per gli spettacoli Il silenzio, Urlo, La menzogna, con tournée nei più importanti festival e teatri d’Italia e del mondo.
Attualmente è responsabile per la danza del progetto didattico-artistico dello spazio denominato La Casa del Teatro e della Danza a Viserba (Rimini).
Il suo lavoro di insegnamento pone l’attenzione sul corpo danzante, non oggetto da esibire ma medium espressivo.


ISCRIZIONE PER IL LABORATORIO

Sono previsti indicativamente 20 partecipanti, la quota d’iscrizione è di € 130,00 e dovrà essere versata prima dell’inizio del laboratorio, attraverso bonifico bancario intestato all’Associazione A passo d’uomo, oggetto Iscrizione laboratorio SEGNI, IBAN IT 70 z 05792 24201 cc0970004303, Banca Popolare Valconca, filiale di Rimini, piazza Malatesta.

Scarica la domanda di iscrizione


ONERI A CARICO DEI PARTECIPANTI E DELL’ORGANIZZAZIONE

La quota di iscrizione è fissata in 150,00 euro per il seminario, 130,00 euro per il laboratorio. Il costo di iscrizione per chi partecipa sia al seminario che al laboratorio è di € 230,00 per persona. I costi di iscrizione comprendono un’assicurazione che coprirà il partecipante dall’atto dell’iscrizione sino al termine del Festival.

Ogni partecipante dovrà comunque provvedere ai costi di vitto e alloggio e agli eventuali spostamenti.


CONVENZIONI

Per tutti i partecipanti al laboratorio è possibile:

  • usufruire di vitto e alloggio convenzionato presso ristoranti, B&B e Locande convenzionate con il festival. L’elenco aggiornato sarà consultabile sul sito www.apassoduomo.org
  • usufruire di uno sconto del 20% sul biglietto del Festival A passo d’uomo, che si terrà il 5-6-7 settembre 2014

DIRITTO D’AUTORE

La proprietà intellettuale di ogni opera è e rimane dei rispettivi autori, così come regolata ai sensi di legge.
Fotografie, video e testi che documentino l’attività del laboratorio e i suoi prodotti potranno essere allestite e riprodotte in altre sedi e formati per nuove mostre, pubblicazioni, presentazioni, video e altre forme di rappresentazione e comunicazione inerenti il progetto SEGNI e/o il Festival A passo d’uomo e le sue future edizioni. Gli enti promotori del laboratorio e la direzione del festival si impegnano a citare sempre e in qualsiasi circostanza gli autori.


INFORMAZIONI E SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Per informazioni sul laboratorio è possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 338/3185501 nella persona di Marialuisa Cipriani, oppure scrivendo per e-mail a laboratori@apassoduomo.org indicando nell’oggetto SEGNI.

Ulteriori informazioni saranno disponibili sul sito all’indirizzo www.apassoduomo.org, nel menu scegliere la sezione Laboratori.


Laboratorio promosso da

associazione  A passo d’uomo

apassoduomo associazione

con la collaborazione di

Movimento Centrale – Danza & Teatro

Movimento Centrale Danza & Teatro


Commenti

commenti