image
SOS-PENDERSI FRA CIELO E TERRA
SOS-PENDERSI FRA CIELO E TERRA

LABORATORIO DI DANZA SENSIBILE®

condotto da Laura Liuni
per A passo d’uomo con l’arboreto – Teatro dimora di Mondaino

Campo di Ulivi a Montegridolfo, 3-6 settembre 2014


La scadenza per le iscrizioni al laboratorio è prorogata al 30 agosto.

“Nella natura il corpo “apre” dentro sè una fine possibilità percettiva affine ai sensi che vengono toccati. Lo sguardo fa entrare fino al profondo, colori, linee sinuose, suoni, immensità. Elementi naturali parlano spontaneamente alla nostra natura più profonda, risvegliandola. Il “luogo” interno o “presenza”, vicino all’ispirazione e alla creazione, viene fuori spontaneamente durante il lavoro nella natura. Questo “luogo” interno va nutrito e rigenerato costantemente, come il movimento e tutte le cose viventi. Il lavoro a contatto con gli elementi porta quindi a sentire il senso profondo della genesi del movimento, nella sua essenza.

Da un po’ di tempo a questa parte, rivolgo la mia ricerca a tutto ciò e rimango sempre ignara di quanto possa accadere alla “presenza” soltanto per lo “stare” nella natura. In questo “stare” propongo di provare ad “essere” soltanto ciò che i sensi percepiscono e far divenire linguaggio corporeo o partitura corporea. Inseguo la mia ricerca lasciando parlare le cose dentro me, fino a vivere il disequilibrio come un processo necessario. Scopro che spesso sono stati i luoghi a parlarmi, alcuni alberi indimenticabili, la terra. La proposta è quella di entrare in un luogo naturale, sentire di esserne parte, depositare i piedi eppoi tutto il corpo nella terra, vivere gli alberi come presenze o partner con cui condividere un lavoro. La natura testimone del luogo e il nostro corpo testimone delle nostre memorie.” 

Laura Liuni


OBIETTIVI E TEMA DEL LABORATORIO

Il laboratorio si propone di indagare i principi della Danza sensibile®. La Danza Sensibile® ha la caratteristica di calarci profondamente nel corpo e quindi di facilitare l’ascolto profondo del movimento: dove esso nasce, si orienta e nutre attraverso l’affermazione della nostra presenza, al fine di aprire un naturale e spontaneo stato creativo dell’essere nella propria danza. Ogni partecipante farà esperienza della relazione energetica che si sviluppa quando i corpi entrano in contatto. Dare voce quindi al luogo attraverso la voce del corpo fino alla nascita di una creazione. Il lavoro sulla “sensazione” corporea sarà ispirato all’insegnamento di Simone Forti. Attraverso l’approccio “sensibile” al contatto, comprendere profondamente la vita intrinseca del movimento. Training fisico per allenare corpo e mente all’ascolto, presenza, contatto, forze interne\esterne, gesto, lasciare il peso, sciogliere le tensioni ecc…Fondamentale è la creazione di un gruppo eterogeneo, con diverse qualità corporee nei partecipanti, le cui dinamiche ispirano e aprono il lavoro all’intuizione e idee nella coerenza del “qui” e “ora”. Attraverso il rispetto e l’ascolto, il corpo e le persone si aprono e si rivelano. La materia è affine a questa legge. Più è densa e più richiede ascolto.

Il lavoro sarà suddiviso in due momenti fondamentali:

mattino:

  • risveglio del corpo, respirazioni per la consapevolezza dell’essere e del movimento;
  • lavoro di mobilizzazione del corpo per l’apertura all’intuizione del movimento;
  • lavoro con l’albero.

pomeriggio:

  • training di riconnessione con la terra. Si lavorerà a partire dai desideri di ricerca ed esplorazione di ogni singolo partecipante;
  • creazione spontanea dopo un processo di ricerca individuale.

Il percorso sarà strutturato per stimolare e sviluppare:

  • ascolto sottile: micomovimento e macromovimento;
  • nascita del movimento;
  • relazione rispetto al sè e all’altro;
  • direzioni nello spazio;
  • relazione energetica;
  • presenza;
  • lavoro sullo sguardo;
  • lavoro sulla sensazione;
  • sviluppare il lavoro con l’albero;
  • aprire, orientare e portare il proprio corpo;
  • relazione con gli elementi;
  • lavoro a terra per costruire un corpo verticale;
  • creazione di un personale linguaggio espressivo e poetico.

Tutto questo genererà una dimostrazione di lavoro. L’obiettivo di questo laboratorio non sarà la rappresentazione finale davanti ad un pubblico, ma lo studio e il processo stesso creativo del lavoro.


COS’È LA DANZA SENSIBILE®

La Danza Sensibile® nasce alla fine degli anni ’90 fra l’incontro di un danzatore e coreografo Claude Coldy e una coppia di osteopati e ricercatori: Jean Louis Dupuy e Marie Guyon. Dall’ascolto sottile, strumento di risveglio e conoscenza del corpo si è giunti ad una serie di pratiche e tecniche originali per favorire l’espressione della persona che abita il proprio corpo e quindi il proprio movimento. Questa originale ricerca pedagogica unisce i principi della danza e di che cosa originariamente fa muovere il corpo nella sua verità. La Danza Sensibile® permette di ristabilire il legame prezioso che si esprime attraverso la relazione dei nostri corpi uniti alla Terra, in un insieme che ingloba corpo e spirito. Entrare quindi profondamente attraverso delle pratiche di movimento in relazione profonda con gli elementi, quindi praticare in natura diventa il luogo di studio per eccellenza per integrare il lavoro. Tale pratica allena corpo e mente all’ascolto profondo dei messaggi del corpo e conduce ad una maggiore conoscenza di se, del proprio corpo, delle proprie sensazione ed emozioni. Essa propone di rivisitare alcune tappe fondamentali dell’evoluzione, rivivendo consapevolmente il processo di verticalizzazione dell’essere umano, in maniera da ritrovare il senso e la potenzialità contenuti nella forma e nella struttura dei nostri corpi, e della loro memoria evolutiva. Questa pratica offre di confrontarsi con le risposte inattese che emergono spontaneamente dal corpo, di riattualizzarle nella nostra relazione al presente, aprendo nuove possibilità di espressione. La Danza Sensibile® propone di partire dall’ascolto sottile per danzare lo spazio interno ed esterno e vivere la propria danza dell’attimo presente, frutto del dialogo dinamico tra sensazione, movimento interno e l’ espressione danzata. Il corpo giorno dopo giorno, concederà la propria apertura armonizzandosi a contatto con gli elementi della natura, integrando sensazioni ed emozioni spontanee. Ritrovarsi e ritrovare parti autentiche di sé spontaneamente sarà il focus di questo seminario. Nella natura il corpo ritrova naturalmente la sua spontaneità di ciò che lo caratterizza: respiro, apertura, orientamento, movimento, energia, espansione, sospensione, creatività ed espressione.


LUOGHI ED ORARI DI LAVORO

Il laboratorio si svolgerà in un meraviglioso campo di ulivi nel comune di Montegridolfo, dove si arriverà percorrendo a piedi un breve sentiero. La residenza per i partecipanti sarà nella foresteria de L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino (RN). Il laboratorio sarà una vera full immersion nella natura, utilizzando quindi sessioni di lavoro in diverse fasce di orari che permetteranno di stare a contatto con diverse qualità energetiche, come il mattino presto e il tramonto. Si lavorerà quindi dalle h 7 alle 12 e dalle 16.30-19.30 tutti i giorni, il 3 settembre giorno di arrivo (entro le h 12) ci si incontrerà h 16 a L’arboreto –Teatro Dimora per raggiungere insieme il campo e si lavorerà h 16.30-20. Il 6 settembre al tramonto il gruppo di lavoro incontrerà un pubblico per una dimostrazione di lavoro.


CALENDARIO

25 agosto 2014 / Scadenza presentazione domande
3 settembre 2014 / arrivo all’Arboreto a Mondaino entro le h 12
3 settembre 2014 / h 16.30-20.30 / laboratorio ricerca
4-5 settembre 2014 / h 7-12 h 16.30-19.30 / laboratorio ricerca
6 settembre 2014 / h 7-12 / laboratorio ricerca
6 settembre 2014 / h 18 – 19.30 / FESTIVAL dimostrazione lavoro


PARTECIPANTI

Il laboratorio si rivolge a danzatori, attori, musicisti, artisti dello spettacolo e a tutte le persone che ricercano un linguaggio creativo ed espressivo. Non viene richiesta la conoscenza di particolari tecniche di danza, ma l’attitudine o conoscenza di un linguaggio corporeo e sopratutto la disponibilità di lasciarsi attraversare e creare attraverso il corpo, scoprire la propria abilità e poetica che verrà valorizzata, stimolata e fatta crescere dentro al proprio lavoro personale e condivisa in un gruppo. È prevista una dimostrazione di lavoro finale davanti ad un pubblico.


DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Le persone interessate dovranno fare richiesta di partecipazione all’organizzazione del laboratorio inviando:

  • domanda di iscrizione. Il candidato dovrà compilare il modello di iscrizione fornendo le proprie generalità, il luogo di residenza e i contatti mail e telefonici (massimo 1 pagina).
  • breve CV. Il candidato dovrà indicare studi, titoli ed eventuali corsi e/o le proprie esperienze pregresse ritenute significative (massimo 1 pagina)

Tutti gli interessati dovranno far pervenire la domanda entro la mezzanotte del 25 agosto 2014 30 agosto 2014 per email a:

laboratori@apassoduomo.org

Le richieste di adesione dovranno riportare l’oggetto “Laboratorio SOS-PENDERSI FRA CIELO E TERRA” e specificare il mittente e i contatti dei richiedenti.

Per ulteriori informazioni: lauraliuni9@gmail.com


DOCENTE

Laura Liuni

Laura_Liuni_seminario_danza_sensibile_apdu2014Si forma in Teatro-Danza, Danza Contemporanea e Contact Improvisation. Incontra Claude Coldy (danzatore-maestro e coreografo) fondatore dell’originale metodo e segue la formazione triennale in Danza Sensibile®, diplomandosi nel 2003 nella prima generazione d’insegnanti. Durante la formazione ha avuto come maestri una coppia di osteopati J. Louis Dupuy e Marie Guyon che le hanno trasmesso la nozione di sacralità della vita e la visione osteopatica del movimento. Tutto ciò ha poi influenzato tutta la sua ricerca nella danza e il suo insegnamento. Ha assistito Claude Coldy in numerosi seminari di Danza Sensibile® in studio e in natura per poi entrare in una ricerca autonoma che nasce dall’esigenza profonda di portare la sua ricerca più verso ambiti artistici ed espressivi. Ha una formazione in Shiatsu e Craniosacrale, è maestra di Ashtanga Vinyasa Yoga. Conduce seminari in studio e in natura di Danza Sensibile®.


ACCESSO, QUOTA ISCRIZIONE

Sono previsti da un massimo di 25 partecipanti a un minimo di 12 per realizzare il seminario. La quota d’iscrizione è di € 250 comprende il seminario, il pernottamento presso la foresteria de L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino e l’assicurazione per i partecipanti. Il cibo è a carico di ogni partecipante, nella foresteria si potrà usufruire della cucina, ci sarà la possibilità di avere per cena un pasto pronto da concordare assieme o si potrà aderire alle convenzioni del Festival presso ristoranti ed osterie che verranno comunicate agli iscritti.

La quota di iscrizione dovrà essere versata prima dell’inizio del laboratorio, attraverso bonifico bancario intestato all’Associazione A passo d’uomo, oggetto Iscrizione Laboratorio Sos-pendersi fra cielo e terra, IBAN IT 70 Z 05792 24201 CC0970004303, Banca Popolare Valconca, filiale di Rimini, piazza Malatesta.


CONVENZIONI

Per tutti i partecipanti al laboratorio è possibile:

  • usufruire di vitto e alloggio convenzionato presso altri ristoranti, B&B, Locande convenzionate con il festival. L’elenco aggiornato sarà consultabile sul sito www.apassoduomo.org
  • usufruire di uno sconto del 20% sul biglietto del festival A passo d’uomo, che si terrà il 5-6-7 settembre 2014

DIRITTO D’AUTORE

La proprietà intellettuale di ogni opera è e rimane dei rispettivi autori, così come regolata ai sensi di legge.
Fotografie, video e testi che documentino l’attività del laboratorio ed i suoi prodotti potranno essere allestite e riprodotte in altre sedi e formati per nuove mostre, pubblicazioni, presentazioni, video e altre forme di rappresentazione e comunicazione inerenti il progetto Sos-pendersi fra cielo e terra e/o il festival A passo d’uomo e le sue future edizioni. Gli enti promotori del laboratorio e la direzione del festival si impegnano a citare sempre e in qualsiasi circostanza gli autori.


INFORMAZIONI E SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Per informazioni sul laboratorio è possibile contattare la segreteria organizzativa al numero 338/3185501 nella persona di Marialuisa Cipriani, oppure scrivendo per e-mail a laboratori@apassoduomo.org indicando nell’oggetto Sos-pendersi fra cielo e terra.
Ulteriori informazioni saranno disponibili sul sito all’indirizzo www.apassoduomo.org, nel menu scegliere la sezione Laboratori.


Laboratorio promosso da

associazione  A passo d’uomo

apassoduomo associazione

con la collaborazione di

L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

l-arboreto_teatro-dimora_grey

Commenti

commenti